Seo e Digital Marketing in Italia

03 Luglio 2019

Il 2019 si prospetta come un’ulteriore annata di espansione del mercato del digital in Italia. Numerosi dati, studi e statistiche confermano come anche quest’anno si conferma un trend di forte crescita avviatori ormai quasi 10 anni or sono.

Tra le ragioni che spingono il digital marketing sempre più in alto come forma di promozione strategica aziendale vi è da notare la nuova apertura, soprattutto da parte delle PMI, verso forme alternative di comunicazione e pubblicità. Le aziende nostrane si sono rese conto che sono cambiate le esigenze del pubblico.

Diventa sempre più evidente che le scelte dei consumatori stanno cambiando e cambiano a un tasso molto più drastico e più veloce di prima. Per stare al passo con questi cambiamenti è necessario studiare i nuovi percorsi di acquisto, le nuove abitudini che hanno modificato il contatto tra le aziende, i prodotti e clienti.

Oggi le persone recepiscono informazioni e messaggi in maniera molto diversa già rispetto a 2 anni fa. I percorsi prediletti dai moderni consumatori sono corridoi che ormai passano quasi sempre attraverso web, siti internet e social media. L’era della “digitalizzazione totale” è iniziata e questo non può essere più un mistero per nessuno.

Gli italiani e il web: un rapporto idilliaco

Basta guardare a semplici numeri per comprendere la capillare penetrazione dell’uso delle connessioni in Italia. Sono freschissimi i dati presentati dall’ultimo report di AudiWeb, Join Industry Committee, specializzato nella raccolta di dati con rilevazione imparziale rispetto alle parti del mercato.

Nel report si nota come già nel gennaio 2019 il dato sulla “total digital audience” abbia toccato i 42 milioni di utenti unici attivi in una fascia d’età dai due anni in su. Si tratta di utenti che si connettono utilizzando i diversi device disponibili come computer, tablet e smartphone.

Il dato che più balza all’occhio dell’osservatore è quel 79,4% di copertura in connessioni da smartphone nella fascia di popolazione compresa tra i 18 e i 74 anni, si parla di 35,5 milioni di persone. Mentre 33,5 milioni di utenti si sono connessi almeno una volta al giorno con sessioni della durata media di 3 ore e 28 minuti.

Le fasce d’età più coperte nel giorno medio sono le più giovani:

83% dei 28-24enni

84% dei 25-30enni

80% dei 35-44enni

 

Fonte: ansa.it